Borgo Stazione, Salionze di Valeggio sul Mincio

San Marco Suites 755
1 Novembre 2020

La storia di un viaggio che è in divenire dal 1934, anno dell’inaugurazione della linea ferroviaria che allora univa Mantova a Peschiera del Garda (VR). Un racconto che si snoda attraverso tappe che raccontano la storia di convogli in partenza dalla linea ferroviaria, allora, e amanti della bicicletta, oggi, da quella stessa linea ferroviaria che oggi è una pista ciclabile. Borgo Stazione è un progetto di rinascita più che di riqualificazione, ambizioso e innovativo. Viene così restaurata la vecchia stazione ferroviaria, dismessa nel 1966 e trasformata oggi in Bike Hotel. A VL Home viene affidata la progettazione degli interni: un percorso che si sonda tra arredamenti, tessuti, texture e tonalità.

LE STANZE

L’essenzialità del luogo di ristoro che vuole mantenere la sua anima accogliente e confortevole. Essenzialità trasmessa attraverso linee geometriche pulite e definite che mirano ad un utilizzo dello spazio che non sovraccarica mai l’abitabilità dello stesso. Le tonalità degli arredi sono chiare e naturali, in una raggera di colori che vanno dal bianco al tortora, per riaffiorare nelle venature del legno con sfumature più calde. Gli arredi sono co-protagonisti, inserendosi nel contesto in modo mai invadente, mostrandosi per la loro funzione di componenti essenziali e pratici. Un’amaca in corda riveste per metà l’intera zona di soppalco, un luogo di totale abbandono fisico, sospeso tra l’arrivo e la partenza di chi ha potuto cogliere l’essenza di questo luogo immerso nella natura.

LA CUCINA

Il progetto dell’ambiente vuole ancora una volta valorizzare la praticità degli spazi, elemento essenziale per il pubblico amante del mondo bike. Il fil-rouge di tonalità neutre scelte per il mobilio viene interrotto dalle sedute e dai tavoli: un tocco energico di colore.

LA CASA SULL’ALBERO

Il perno di Borgo Stazione si sviluppa attorno al tronco di un tiglio secolare. I colori delle sue foglie scandiscono il tempo delle stagioni, percezione valorizzata ancor di più dalle ampie vetrate e dalla struttura in vetro che circonda il tronco dell’albero. L’attenzione ai dettagli si amplifica con la scelta di suddividere la zona giorno con un tessuto la cui texture richiama le foglie del tiglio. L’elemento di punta rimane però la vasca a vista, adagiata ai piedi dell’ampia finestra da cui si apre il panorama al passaggio del Mincio. Un tocco di lusso per i ciclisti più esigenti.